Famiglia

La storia dell’Agriturismo I Tre Archi è quella di un sogno che diventa realtà: Il sogno di un bambino, ragazzo poi, che, come in una favola dei giorni nostri, si avvera.

Ma andiamo con ordine e partiamo da lontano, come in ogni fiaba che si rispetti!

L’amore di Claudio per la natura nasce durante l’infanzia, quando è solito trascorrere le sue vacanze estive dai nonni in campagna, nell’entroterra ligure, ed aiutarli nel lavoro dei campi. Quello che per un bimbo nasce come un gioco, diventa ben presto qualcosa di più, un richiamo, una sorta di vocazione. È proprio il contatto con la vita contadina “di una volta”, infatti, a far nascere in lui il forte legame con la terra, la passione per la cura dei campi e l’amore per le sempre più rare “cose semplici” che la natura offre.

La grande passione, quasi viscerale, per la natura e gli animali conducono Claudio, fin dall’adolescenza, al mondo dei cavalli e lo portano a praticare l’equitazione americana per più di 20 anni. Claudio conduce una vita tranquilla e cittadina e questo è il suo modo di coltivare e non abbandonare del tutto quel mondo rurale che tanto ama. Dopo il diploma di scuola superiore, intraprende la carriera di agente nella Polizia di Stato, dove impara la disciplina e la correttezza, e cosa ancor più importante nonché lezione preziosa per tutta la vita, il valore del rapporto umano. Questo lavoro gli piace, lo svolge con dedizione, ma lui sa che non è questo il suo destino e promette a se stesso, ancora una volta, che il suo sogno di bambino non resterà irrealizzato: un giorno la sua vita sarà in campagna all’interno di una azienda agricola!

Il progetto, ne è ben consapevole, è molto ambizioso, ma il suo pensiero fisso è che potrà realizzarlo, prima o poi, se solo troverà qualcuno disposto a credere in lui…

L’incontro con Silvia, anche lei di origine ligure, che diventerà poi la sua compagna di vita, avviene nel momento in cui il richiamo interiore verso la campagna si fa sempre più forte ed irresistibile. Inizia così un percorso di formazione e progetti, l’idea prende pian piano forma, fino i a diventare un vero e proprio disegno imprenditoriale.

Una figura chiave, in questo momento cruciale, si rivela essere lo “zio Franco”, grande uomo e importante punto di riferimento per Claudio e Silvia: insieme ai figli Elena e Lorenzo, comporrà la squadra perfetta per iniziare un nuovo percorso di vita, una nuova avventura tutti insieme.

La ricerca è lunga ed a tratti scoraggiante: per più di due anni vengono visitate diverse aziende agricole, ma nessuna risponde ai requisiti, poi, quando i nostri sono vicini alla resa, ecco apparire per caso l’annuncio che parla di un’azienda situata a Pomarance, allora denominata “I Gessi”: è amore a prima vista per tutta la famiglia! Quello che li colpisce è il panorama mozzafiato ed il fascino rurale, perfettamente intatto, unito alla natura circostante che racchiude il podere come in un abbraccio.  Quello che era stato il vecchio podere “I Gessi” diviene così l’attuale “Agriturismo I Tre Archi“.

I primi anni, come all’inizio di ogni attività, sono decisamente duri…ma Claudio e Silvia non perdono mai l’entusiasmo, stringono i denti ed affrontano grandi sacrifici e interminabili giornate di lavoro, ben consapevoli che un sogno importante, richiede uno sforzo altrettanto importante.

Arrivano poi i figli, Elisa e Lorenzo, e per ultima, la loro cagnolina Wendy, un labrador adorabile e pieno di energia e vitalità. La famiglia è al completo e, superati i numerosi ostacoli dell’avviamento dell’attività, oggi si sentono perfettamente integrati e soddisfatti del loro podere, della natura che li circonda, dell’attività agricola e, come impagabile valore aggiunto, del contatto umano con i loro ospiti e, perché no, della buona cucina Toscana.

Silvia, nonostante si occupi ancora oggi dell’azienda di famiglia, lasciatale dal padre scomparso prematuramente, ha una forte passione per la cucina ereditata probabilmente dalla sua cara nonna materna: frequenta infatti corsi di cucina professionale, specializzandosi in cucina toscana e decide di occuparsi dell’avviamento del ristorante. L’iniziativa si rivela un successo, Silvia dà vita ad una cucina originale, una sorta di perfetto connubio tra la cucina ligure delle sue origini e la cucina locale ed i suoi successi sono testimoniati da recensioni positive da parte di clienti di tutto il mondo.

Claudio, invece, continua il suo percorso formativo studiando a fondo le buone pratiche agronomiche, in particolare per quanto concerne la gestione del vigneto, presso una prestigiosa scuola dove apprende tutti i segreti dell’arte vitivinicola.

Sono passati molti anni da quelle giornate nei campi con i nonni, oggi quel sogno di bambino è una splendida realtà, fortemente voluta, costruita con fatica: un piccolo angolo di paradiso che Claudio e la sua famiglia amano condividere con i propri ospiti.

Oggi tutto questo è l’Agriturismo I Tre Archi!